5 step per pulire bene il bagno

Come pulire il bagno in 5 step:
 
  1. Prima operazione in bagno: via la polvere!
Come prima mossa, sgombera il bagno da tutti quegli oggetti che intralcerebbero il lavoro e rimuovi polvere e capelli da tutte le superfici, procedendo dall’alto verso il basso: usa un panno asciutto per punti luce, muri, ripiani, porta, calorifero e sanitari e successivamente scopa o aspirapolvere per il pavimento. A questo punto versa della varichina nel wc, riponi lo spazzolone al suo interno, e lascia che si igienizzino mentre procedi con gli altri sanitari.
 
  1. Come pulire il bagno a fondo: i sanitari
Per eliminare lo sporco più ostinato da lavandino, bidet, interno del box doccia ed eventuale vasca usa un detergente in polvere o del bicarbonato, strofinando bene con una spugna leggermente inumidita. Lascia in posa per una decina di minuti, poi ristrofina e sciacqua, sempre servendoti della stessa spugna. Dopodiché spruzza dell’aceto bianco diluito in acqua (un bicchiere ogni litro d’acqua) sulla rubinetteria e le parti metalliche: lascia agire qualche minuto, sciacqua aiutandoti con la spugna e passa infine un panno asciutto per evitare macchie d’acqua e dare brillantezza.
E ricordati di liberare gli scarichi da eventuali detriti e capelli!
 
  1. Spugne e panni appositi per il water
Puoi ripetere le stesse operazioni anche per l’esterno del water e per le cerniere metalliche del sedile, avendo cura di dedicare al wc una spugna specifica, ma prima occupati dell’interno: utilizza lo spazzolone per distribuire sulle pareti la varichina versata in precedenza e lascia agire prima di tirare lo sciacquone.
 
  1. Come pulire i vetri del bagno
Tra i consigli su come pulire il bagno a fondo, non possono mancare quelli per i vetri. Per lo specchio del bagno e i vetri del box doccia usa il tuo spruzzino con la soluzione di acqua e aceto (vedi sopra) e puliscili energicamente con della carta di quotidiano fino a che saranno asciutti: l’inchiostro contenuto nel giornale ti garantirà vetri brillanti e senza aloni.
 
  1. Pulire il bagno a fondo: le fughe delle piastrelle
L’aceto bianco diluito è perfetto anche per sgrassare pareti, porta, ripiani, termosifone del bagno e, infine, pavimento. Tuttavia, se sui muri e per terra hai le piastrelle e dunque delle fughe da igienizzare (e magari si è formata nel tempo della muffa da fare sparire), fai un primo passaggio con il bicarbonato: sfrega gli interstizi con uno spazzolino e… tanto olio di gomito!
Una volta ultimato il pavimento, aspetta che tutto si asciughi e rimetti al loro posto gli oggetti che avevi spostato prima delle pulizie: ecco fatto, ora sai come pulire il bagno a fondo, non ti resta che procedere. E tieni presente che il segreto per fare meno fatica è lasciare agire i detergenti!